Rifiuti radioattivi: arriva in Italia il dibattito pubblico

A causa della necessità di localizzare siti atti allo stoccaggio in sicurezza dei rifiuti radioattivi, per la prima volta in Italia l’ubicazione di una grande opera avverrà mediante una procedura di dibattito pubblico; l’Aula della Camera ha infatti approvato una mozione dedicata ai cosiddetti “Deposito Nazionale” e “Parco Tecnologico”, in particolare alla “Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee”, assicurandosi, come cita il testo della mozione, che tutte le fasi della procedura “siano caratterizzate dalla concertazione e condivisione con le Regioni, i territori e le comunità locali interessate, nel rispetto dei principi di trasparenza, leale collaborazione e cooperazione istituzionale, prevedendo una tempistica adeguata che tenga conto della complessità della materia e dell’impatto della pandemia sulla operatività delle strutture amministrative”.

Con la mozione approvata, il governo si impegna anche “ad informare preventivamente il Parlamento sugli esiti della consultazione pubblica e sulle scelte dei ministri interessati per la definitiva approvazione della Carta nazionale delle aree idonee”, compiendo un ulteriore passo verso la decisione finale.

Anthemis Environment, grazie alle competenze acquisite nel corso di oltre un decennio, è in grado di affiancare il cliente durante le fasi previste nell’ambito delle procedure di permitting ambientale.

(di Claudio Abate)
Menu