Comuni: potranno usare il volontariato per la cura del verde?

Al Senato è in discussione il disegno di legge n. 2009 (Disposizioni per la disciplina, la promozione e la valorizzazione delle attività del settore florovivaistico) con una serie di obiettivi riguardanti prevalentemente la filiera florovivaistica italiana. ll Ddl 2009 tuttavia , già passato alla Camera, consentirebbe con l’art. 16 il ricorso dei Comuni al volontariato per le attività di cura del verde pubblico.

A tal proposito la Società Italiana di Arboricoltura (SIA), con comunicato stampa del 20/03/2021, sottolinea come tale misura potrebbe costituire un pericoloso precedente all’affidamento di lavori altamente professionali (come la potatura di alberi in ambiente urbano) ad associazioni di volontariato. La SIA infatti ha già osservato in passato “gravi danni causati da volontari nella potatura degli alberi” e “sostenuto un esposto alla Corte dei Conti chiedendo l’avvio di indagini per danno erariale e danno ambientale”.

Il rischio, continua la SIA, “se la legge dovesse essere approvata così come è adesso, è che venga “istituzionalizzato” il ricorso ai volontari per potature e altri interventi che richiedono, al contrario, formazione, specializzazione e professionalità.

Anthemis Environment Srl sostiene i professionisti e le imprese del settore ed applica un ampio bagaglio di conoscenze al fine di progettare al meglio gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle alberature.

(di Gabriel Trogolo)
Menu