Meeting sulla sostenibilità: presentazione analisi ambientale.

Anthemis Environment, proprio oggi nella sua nuova sede a Leinì (TO), ha dato inizio al proprio percorso di sviluppo sostenibile, in linea con i 17 obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU, con la presentazione dell’analisi di impronta ambientale di organizzazione. Abbiamo scelto di valutare il nostro impatto ambientale utilizzando lo strumento del Natural Capital Protocol, studiato e prodotto da Natural Capital Coalition. È uno standard che offre un quadro internazionale e standardizzato per identificare, misurare e valutare gli impatti diretti e indiretti sull’ambiente, nonché le dipendenze dal capitale naturale. L’analisi guidata da questo standard si sviluppa in quattro fasi principali:

  • Stage 1. FRAME why, volta a comprendere i concetti fondamentali del capitale naturale e l’oggetto di analisi;
  • Stage 2. SCOPE what, utile a definire gli obiettivi dell’analisi, il campo di applicazione e identificare gli impatti ambientali da valutare;
  • Stage 3. MEASURE AND VALUE how, in cui si procede alla misurazione quantitativa e alla valorizzazione degli impatti ambientali individuati;
  • Stage 4. APPLY what next, in cui si interpretano i risultati per definire azioni migliorative.

La consapevolezza che qualsiasi attività umana dipende dal capitale naturale ha spinto l’Azienda a voler approfondire la conoscenza dei propri impatti ambientali, per indirizzare le future scelte e il comportamento alla sostenibilità. Gli impatti e le dipendenze ambientali creano costi e benefici per l’organizzazione e per la società, generando rischi, ma anche opportunità. È quindi importante capire il sistema delle relazioni attraverso cui l’ambiente offre servizi e benefici, così da prendere decisioni consapevoli e più sostenibili per l’ambiente e la società.

Questo primo passo ci ha permesso di accrescere la nostra conoscenza sull’ impatto ambientale e avvicinarsi al Life Cycle Thinking, un approccio che aiuta a sviluppare una comprensione globale e comprensiva dell’impronta ambientale dell’organizzazione.

Coerentemente con l’obiettivo iniziale di avviare in Azienda un percorso di sostenibilità, i risultati dell’analisi saranno utili:

  • Come base informativa per prendere decisioni aziendali;
  • Come base per il monitoraggio degli indicatori ambientali;
  • Per la comunicazione interna/esterna;
  • Per individuare obiettivi e azioni di miglioramento in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile, da implementare con il coinvolgimento di tutta l’Azienda.
(di Gaziella Pillari)
Menu